La meta del Sufismo è lo sviluppo di alcune nobili qualità quali purificazione del sé, purificazione del cuore, condotta buona e morale, fare ciò che è bello (ihsan), vicinanza a Dio, conoscenza interiore (ma’rifat), estinzione in Dio (fana’) e sussistenza in Dio (baqa’). In breve, il vero proposito del Sufismo è trasformare il ricercatore in una persona altamente umana e morale edificando il suo carattere attraverso la formazione spirituale.

In aggiunta alla mente, gli esseri umani hanno altri centri di consapevolezza validi come facoltà interiori per raggiungere la conoscenza. Il più importante di questi centri è il cuore. Purificando e ‘lucidando’ il cuore, esso diviene uno specchio che riflette la luce della Verità. Le pratiche preliminari della Scuola di Formazione Sufi sono concepite per connettersi con tutti gli altri centri (o lataif) cominciando dal cuore. Attivando, purificando e perfezionando il proprio cuore si può raggiungere una profonda intuizione e realizzazione.